lunedì 2 maggio 2016

Noi siamo gli Autori, gli Editori. Siae l'ultimo baluardo a difesa dei Diritti

Riceviamo e pubblichiamo (già pubblicato tramite ANSA.it)

No alla liberalizzazione selvaggia
del diritto d'autore: è la posizione espressa dagli Indipendenti
in una lettera aperta indirizzata al premier Matteo Renzi e al
ministro Dario Franceschini.
"Noi siamo gli Autori, gli Editori, gli Artisti, gli
Interpreti, le Etichette Indipendenti d'Italia che sopravvivono
oggi - continua la lettera - soprattutto grazie ai Diritti
d'Autore e ai Diritti Connessi, senza i quali la speranza della
nuova musica italiana si spegnerebbe senza alternative".
"Noi siamo consapevoli - spiegano - che, pur essendo già
competitiva, vada migliorata e aggiornata, ma riteniamo anche
che oggi la Siae rappresenti l'ultimo baluardo che si erige a
difesa dei Diritti di chi crea e diffonde le proprie Opere,
contro lo strapotere delle Over The Top, imprese che forniscono
attraverso il web servizi e contenuti agendo però con arroganza
al di sopra delle reti stesse e che continuano a sviluppare il
loro ricco modello di business utilizzando i nostri contenuti,
senza volerli poi pagare adeguatamente se non addirittura non
pagarli in alcun modo".
"A questo proposito - aggiungono - noi riteniamo si debba
aprire un tavolo di lavoro a livello di Unione Europea con i
monopolisti multinazionali del mercato digitale. Noi siamo
contro un mercato italiano dei diritti d'autore disgregato e
frutto di liberalizzazioni selvagge, che non potrà che favorire
società di raccolta interessate purtroppo solo ai grandi numeri
abbandonando poi al loro destino coloro che introitano di meno
perché non fanno raggiungere livelli alti di profitti, e
penalizzando così piccoli e giovani artisti".

La lettera è firmata congiuntamente da Afi (Associazione dei
Fonografici Italiani), A.I.A (Associazione Italiana Artisti),
Anem (Associazione Nazionale Editori Musicali), AudioCoop
(Coordinamento Etichette Discografiche Indipendenti) e Pmi
(Produttori Musicali Indipendenti).

Alla lettera si associa l'Associazione Intermediari Diritto d'Autore A.I.D.A.